Home   »   Mobilità   »   Greenway: le "vie verdi" più belle d'Europa  
 
Greenway più belle d'Europa

Greenway: le "vie verdi" più belle d'Europa

Una guida pratica e veloce con le informazioni principali sulle greenway, ossia le vie verdi che si stanno espandendo in tutta Europa e nel mondo per creare dei modi diversi di viaggiare in maniera sostenibile.

Grazie a un rinnovato interesse per le questioni ecologiche e per la salvaguardia dell'ambiente sono stati realizzati dei progetti che mirano ad abbassare i costi del trasporto in modo che vi sia un risparmio economico concreto per i viaggiatori e vi sia più rispetto per le zone che vengono percorse. Dalla collaborazione tra associazioni ambientaliste e gli enti territoriali sono nati progetti come il car sharing, il park sharing, i piedibus, tutti modi alternativi di spostarsi sul territorio in modo da ottimizzare le risorse e inquinare di meno. Le vie verdi rappresentano la summa di tutti questi progetti poiché rappresentano dei veri e propri percorsi tracciati cercando di rispondere alle esigenze non solo dei ciclisti, ma anche di chi vuole percorrere il proprio viaggio a piedi o a cavallo.

Vengono considerate vie verdi tutti quei tragitti che consentono di spostarsi in modo continuativo su un percorso verde, ovvero un percorso in cui non è necessario che vi sia l'assenza completa di veicoli poiché è sufficiente che questi camminino con una velocità che non comporti rischi per i ciclisti e per chi decide di viaggiare al galoppo. È importante, infatti, che chi sceglie di percorrere le vie verdi sappia qual'è la filosofia di fondo che intende restituire importanza e significato all'ambiente e al panorama.

Ci sono poi specifiche realtà, come quella francese, in cui le vie verdi possono essere percorse solo da veicoli non a motore, quindi con biciclette, tandem, cavalli e altri mezzi che non comportino la produzione di smog e di rumori. In Francia le vie verdi più rinomate sono quelle del massiccio del Luberon, il tragitto che dalla Loira conduce a Vèlo. La via verde della Loira è stata inoltre collegata a quella che conduce al Danubio, in modo da offrire un percorso più lungo e interessante ai percorritori. Ci sono poi il canal du Midi, che collega Tolosa con il Pays du Lauragais, la Velodyssée (un percorso da fare in bici che si snoda tra Francia e Spagna), la Véloscenie (che collega la capitale Parigi a Mont Saint-Michel. Infine, la più lunga è quella conosciuta come Avenue Verte che collega Londra a Parigi con un percorso di circa 520 chilometri.

Anche in Italia ci sono molti percorsi che possono rientrare nella categoria vie verdi e che mettono in comunicazione le differenti regioni attraverso dei percorsi molto suggestivi e ricchi di storia e arte. La via francigena ne è un esempio grazie al suo percorso che collega le più caratteristiche zone dell'Italia con la Francia.